“Ma se fosse vero?”

Nel momento in cui ci si trova a dover prendere posizione a favore o contro qualcosa é sempre indispensabile studiare il problema nel suo insieme cercando di valutare e soppesare la natura e la validità delle diverse posizioni a riguardo. Non esiste un metodo unico ed accettato per compiere quest’operazione ma vi sono alcuni procedimenti che tornano sempre utili. Uno di questi procedimenti consiste nel testare  le varie posizioni una ad una partendo dal presupposto (sperimentale) che siano assolutamente vere e giuste, per poi soppesare passo dopo passo le conseguenze logiche e pratiche che comportano verificando se vi siano incongruenze o meno. Si tratta di un esperimento, un gioco speculativo che se svolto bene ed in maniera spietata, aiuta a fornire una comprensione più completa di determinate situazioni e verificare la validità delle diverse posizioni e teorie. Si badi bene che questo é semplicemente UN metodo d’analisi, non é certo IL metodo unico, né si tratta di un metodo migliore di altri, ma é tutto sommato un esercizio mentale semplice che sprona ad utilizzare la fantasia ed a documentarsi correttamente su molti aspetti spesso apparentemente secondari che però possono nascondere il nocciolo della questione. Non é nemmeno detto che funzioni subito: basta apprendere un singolo dato nuovo per dover rifare tutto daccapo.

UN ESEMPIO VELOCE-VELOCE: Le scie chimiche (l’esempio é gettato di pugno e parecchio grossolano ma credo basti per dare un’idea)

Assumiamo l’idea che sia tutto vero, ossia che esista un piano in base al quale aerei starebbero spargendo sostanze chimiche nei cieli per qualche motivo. Cerchiamo quindi di fare pulizia delle “teorie sbagliate” e definire in maniera decisa la teoria perfetta delle scie chimiche. Esistono innumerevoli teorie contraddittorie sul CHI, sul PERCHE’ e su quali dovrebbero essere gli effetti di questa irrorazione, pertanto avventurarsi nel labirinto delle diverse teorie non é la scelta migliore per cominciare. Risulta più semplice iniziare a lavorare sul COME.

Presumiamo che tutti gli aerei spargano scie chimiche. Ciò implica che nel carburante vi siano anche altre sostanze*. Ciò significa che tutti i tecnici e meccanici di aerei sappiano che la resa dei motori d’aereo non é come dovrebbe essere se si usasse carburante puro, inclusi piccoli aerei privati. Non può funzionare: il piano forse coinvolge solo gli aerei di linea e quelli militari. Ciò implicherebbe comunque un altissimo numero di tecnici che “sanno qualcosa”: bisogna restringere. Solo alcune compagnie aeree e gli aerei militari? Ma gli aerei di linea vengono riforniti in diversi aeroporti nazionali ed internazionali: in ognuno di questi aeroporti dovrebbero esserci depositi di queste sostanze chimiche e diversi collaboratori segreti, implicando la complicità di tantissime persone di nazioni diverse. Anche così non funziona. Forse sono solo gli aerei militari che vengono riforniti in aeroporti militari! Se si tratta di militari bisogna capire di quale esercito: tutti gli eserciti mondiali? Americani, iraniani, russi e cinesi che collaborano in un piano globale? Difficile. Quindi le cose son due: o esiste una sovrastruttura (governo ombra mondiale? ) che fa agire ogni singolo esercito all’oscuro degli altri oppure solo alcuni eserciti partecipano a questo piano e poiché le segnalazioni di scie chimiche sono avvenute perlopiù nei paesi “occidentali” si deve presumere che si tratti grossomodo degli eserciti legati alla NATO. Se propendiamo per questa seconda ipotesi dobbiamo presumere che vi sia un buon motivo se le nazioni escluse dal progetto non abbiano mai denunciato ciò che avviene qui da noi. Esiste un bon-ton tra eserciti e servizi segreti del tipo “noi non riveliamo i vostri segreti ed in cambio noi non riveliamo i vostri”? Non sono in grado di capire l’origine delle scie chimiche nei Paesi occidentali? Svolgono piani paralleli? Il primo caso non regge (i servizi segreti sarebbero inutili). Il secondo nemmeno (se ci arriva una persona qualsiasi con una videocamera e tanto tempo libero…) Il terzo, ossia che si tratti di un piano congiunto o diversi piani identici implica comunque una volontà identica che accomunerebbe tutti i governi del pianeta (perlomeno i maggiori) e quindi riporterebbe all’idea che esista una sovrastruttura che coordini tutti gli attori coinvolti (sempre il governo ombra?). A questo punto la conclusione logica di queste teorie sembrerebbe essere che un qualche “ordine mondiale” comandi tutti gli eserciti del pianeta affinché mettano in atto il piano di irrorazione dei cieli con scie chimiche. Tra piloti, tecnici ed altro personale militare connivente si parla di qualche milione di persone coinvolte. Troppe perché un piano del genere possa funzionare restando segreto. Bisogna ridurre ulteriormente il numero di attori coinvolti, ma ciò implicherebbe l’esistenza di parti degli eserciti corrotte che lavorano all’interno di eserciti (e servizi segreti) che ne sono all’oscuro ed una connivenza omertosa é improbabile perché dato il grande numero di persone impiegate qualcuno prima o poi avrebbe già dovuto parlare. Tutti i principali eserciti mondiali avrebbero all’interno delle cellule cui ignorano l’esistenza che agiscono con perfezione impeccabile nel mescolare nel carburante dei loro aerei delle sostanze chimiche per un progetto mondiale di “irrorazione” dei cieli. Ma così come già visto per gli aeroporti civili, anche quelli militari dovrebbero avere delle cisterne di prodotti chimici che nessun soldato ha mai dichiarato di aver visto: impossibile che in nessun aeroporto militare nessuno abbia notato cisterne o serbatoi strani e strani movimenti di carico. Forse il piano coinvolge solo un numero ristretto di aeroporti militari con personale selezionato? Però non risultano esistere aeroporti militari ad accesso ristretto o un numero sufficiente di piste d’atterraggio “segrete” da cui partano e atterrino ogni giorno decine d’aerei di grossa taglia! Bisogna quindi immaginare che siano stati immaginati dei sistemi per caricare le sostanze chimiche senza che il resto del personale se ne renda conto, solo su voli il cui comandante é coinvolto e con la collaborazione di poco personale selezionatissimo che non sbaglia mai un colpo. E’chiaro che l’aspetto pratico della messa in opera di questo “piano d’irrorazione” é molto instabile e traballante: si giunge facilmente ad un punto in cui la teoria, per  funzionare, dev’esser fatta “reggere” a forza di spiegazioni fantasiose, complicatissime, fantascientifiche, campate per aria e “prese per i capelli”. Senza nemmeno addentrarci nel CHI e PERCHE’, una semplice chiaccherata grossolana ha già fatto capire che al lato pratico quest’idea non regge e qualsiasi buona teoria sul CHI e PERCHE’ dovrà tenerne conto.

*Una delle sovra-teorie é che negli aerei vi siano dei serbatoi separati per i composti chimici. Ciò coinvolgerebbe ulteriormente costruttori, progettisti e meccanici ma si tratta di “aggiungere ingranaggi ad un meccanismo che (come vedremo) non funziona” ed anche seguendo questa sovra-teoria le conclusioni cui giunge questa “chiaccherata ad alta voce” non cambiano, ma giungono allo stesso risultato sostenendo solo un percorso un po più lungo. Allo stesso modo esistono decine di sovra-teorie su diversi aspetti delle scie chimiche, accomunate tutte dallo stesso principio e che qui non ha senso prendere in considerazione.

Le Scie chimiche sono un soggetto d’analisi particolarmente facile poiché l’intera “teoria” é palesemente aria fritta e lo si evince in pochi minuti ma sarebbe interessante riproporre “chiaccherate” simili su questioni più serie e di altra natura.

Annunci

Tag:, , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: